Orsoline del Santissimo Crocifisso - La Nostra Fondatrice - Suor Maria della Croce Di Gregorio

Compilare il modulo per inviare un messaggio

*Nome
*Email
Telefono
Messaggio
 
Il nostro indirizzo

Suore Orsoline del SS. Crocifisso
via Villa Sofia, 9
90146 Palermo

Tel: [+39] 091 517849
Tel: [+39] 091 526403

E-mail: orsocroci@diocesipa.it
Web: www.orsolinecrocifisso.diocesipa.it

  • Suore Orsoline del SS. Crocifisso - La nostra Fondatrice - Suor Maria della Croce
    La Madre fondatrice ritratta tra le sorelle.

    Nell’estremo Mar Tirreno, tra il mare limpido e la verde montagna sorge una cittadina: Castellammare del Golfo.
    La natura ha profuso in quantità bellezze ed armonia, odori e suoni. Qui, in questa splendida Castellammare, nel lontano 18 aprile 1885 nasce, da una modesta famiglia, una bambina, Maria, che sarà per la cittadina, e non solo, una benedizione del cielo.
    Il papà Leonardo Di Gregorio e la mamma Maria Ciaravino la educano secondo i più sani principi della loro indiscussa fede: amare Dio con tutto il cuore ed essere attenta a quanto il Signore chiede. Di carattere forte, vispa, allegra, dinamica e generosa, Maria si distingue fin da fanciulla per il suo amore a Cristo ed il servizio alla Chiesa. Attenta alla realtà storica e sociale come alla voce di Dio, sa diventare operatrice di pace, faro di luce, stella sul golfo.

    la fondatrice Suor Maria Di Gregorio «Maria Di Gregorio è grande nella sua semplicità; è grande nella sua testimonianza; è grande perché ha amato immensamente Dio ed i poveri, gli ultimi; è grande perché per questo è stata capace di convocare attorno a sé tante sorelle di Castellammare prima e poi da tante parti della nostra isola e perfino del mondo perché, nel suo nome, si continui a testimoniare questo amore senza limiti a Cristo Crocifisso, questo amore senza limiti ai crocifissi che sono presenti nel mondo» (Mons. L. Puma).

    Maria Di Gregorio, per seguire la voce del Signore, si consacra fra le Orsoline di Sant’Angela Merici e porta la Compagnia in Castellammare, ma il bisogno di rispondere ai fratelli bisognosi, in quel drammatico inizio del ‘900, la porta a trasformarsi in apostola dell’AMORE Crocifisso.Suor Maria della croce - il lavoro della rete Questo bisogno nasce dalla contemplazione del Crocifisso e dalla realtà castellammarese in cui vecchi e bambini sono spesso abbandonati al loro destino. E come per Gesù di Nazaret la sua passione è passione per l’uomo così per Maria Di Gregorio la sua passione per Cristo diventa la sua passione per l’uomo.
    Diventa la contemplativa del Crocifisso e riconosce i crocifissi della terra; l’adoratrice delle Piaghe di Gesù e ritrova le piaghe dei fratelli; l’amata di un Dio in croce, amore che perdutamente vuole restituire agli altri, ai poveri, ai non amati.
    Profondamente intuitiva, materna, oblativa, si mette, con umiltà e semplicità a servizio dei fratelli e con lei molte compagne. Fonda la Congregazione delle Orsoline del SS. Crocifisso per il servizio agli ultimi.
    La croce è il suo distintivo, la sua forza; per questo prende il nome di Suor Maria della Croce.
    Muore a 91 anni, il 20 novembre 1976, a Palermo e viene sepolta nel cimitero di Castellammare. La sua morte è il trionfo della vita, lo testimoniano quanti sono presenti al transito.
    Le sue figlie continuano, in Italia ed in terra di missione, Brasile e Messico, a vivere, testimoniare, annunciare Cristo Crocifisso e a servire i fratelli bisognosi.
    Suor Maria Di Gregorio all'aeroporto Ripresentare Cristo in un mondo che non si scandalizza più della Croce, che non si stupisce più dell’uomo che muore, è oggi fare memoria salvifica, è celebrazione della speranza, è anticipo della Pasqua.
    A Castellammare le Orsoline del SS. Crocifisso continuano questa opera di servizio ai bisognosi, agli anziani, che oggi non hanno tanto bisogno di pane quanto di amore, nella Casa Protetta "Suor Maria della Croce", e con un servizio di accoglienza e di preghiera nell’istituto "Madonna delle Grazie". Dopo 24 anni dalla morte, l’11 novembre 2000, alle 16.00, nella Chiesa Madre di Castellammare, viene celebrata una solenne Eucaristia presieduta da S. E. Mons. Francesco Miccichè, Vescovo di Trapani, in occasione della traslazione delle spoglie mortali di Suor Maria della Croce Di Gregorio dal cimitero alla Chiesa Madonna delle Grazie, in quella Chiesa in cui Lei iniziò il cammino di consacrazione totale a Dio ed ai fratelli bisognosi.

    Nei sentieri della vita Suor Maria rimane guida
    la fiducia nel Signore rende dolce la salita.